Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
14 maggio 2014 3 14 /05 /maggio /2014 07:07

 

 

Ormai gli impegni sexpo1.jpgono stati presi. Entro un anno i lavori per l’Expo 2015 dovranno finire. Intanto nei giorni scorsi la magistratura milanese ha arrestato alcuni faccendieri che pretendevano tangenti dalle imprese appaltatrici.  Verrebbe voglia di fermare tutto. Ma naturalmente a questo punto è assurdo.

 

 

 

 

 

 

Però alcune osservazioni vorrei farle. 

1.       E’ possibile mai, come ha già detto, con la solita ironia, Gramellini, che, in questa Italia della disoccupazione giovanile (quasi 40%), non ci sia spazio per i giovani neppure nel campo dei faccendieri e dei corruttori?  Alcuni protagonisti dell’odierna tangentopoli, infatti, sono gli stessi personaggi di quella del ’92.

2.       Non si potevano investire questi soldi per alcune piccole (si fa per dire) opere che aspettiamo da decenni? Per esempio:

a)      Raddoppio del binario nelle linee ferroviarie siciliane o calabre o liguri (l’incidente successo alcune settimane fa, nei pressi di Ventimiglia, ha reso inagibile la linea per la Francia per più di un mese, fino al momento in cui il treno deragliato non è stato rimosso);

b)      Treni decenti per i pendolari di tutta Italia e Alta Velocità anche al sud;

c)       Messa in sicurezza dei siti archeologici, a cominciare da Pompei, dalla Reggia di Caserta o da Cerveteri;cerveteri.jpg

d)      Opere di bonifica del territorio: Taranto, le zone della Lombardia limitrofe a quelle in cui sorgerà la Fiera del cibo, solo per fare alcuni esempi;

e)      Depuratori delle acque reflue dei paesi costieri che oggi inquinano il mare;

f)       Lavori di risanamento-rifacimento delle carceri, ristrutturando quelle attuali o riadattando vecchi edifici pubblici o costruendone nuove;

g)      Manutenzione ordinaria e straordinaria delle scuole.

MI fermo qui.  Alcune di queste “piccole” Opere darebbero lavoro, migliorerebbero l’offerta turistica del nostro Paese, incrementerebbero il trasporto pubblico. Inoltre, dato che, prese singolarmente, impegnano somme meno imponenti delle cosiddette Grandi Opere, dovrebbero attirare meno corruzione e malavita organizzata (ma di ciò non sono sicurissimo!).  Altre servirebbero semplicemente a fare dell’Italia un paese più civile.

 Speriamo che Expo serva da lezione.

Condividi post

Repost 0
Published by diogene - in Attualità
scrivi un commento

commenti