Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
21 gennaio 2012 6 21 /01 /gennaio /2012 08:56
Il fatto
 
"Alla fine ha  vinto la protesta: il movimento dei "Forconi" e "Forza d'urto" hanno annunciato che terranno duro fino al 25 gennaio, anche se i blocchi verranno allentati, almeno quelli per il trasporto di merci di prima necessità, per non portare l'isola in ginocchio.
Ma cosa chiedono gli autotrasportatori?   
La prima richiesta  sembra sia quella della riduzione o, addirittura, dell'annullamento delle accise sui carburanti. Ma a questa ne seguono altre: diminuzione dei costi delle assicurazioni, dei pedaggi autostradali e una generica protesta contro le misure di "lacrime e sangue" proposte dal governo Monti. Sullo sfondo ci sono rivendicazioni autonomistiche che sono arrivate al gesto, per fortuna isolato, di incendio della bandiera italiana.
 
Il commento  
   
E' chiaro che dietro tutto ciò c'è il disagio di una popolazione che risente della crisi economica generale, soprattutto per quanto riguarda le categorie degli    artigiani e dei piccoli imprenditori: autotrasportatori, pescatori e agricoltori.
Ma quali sono l'analisi e la proposta politica dei "movimentisti"? Sono insufficienti o mancanti del tutto. E se non si troverà, a mio parere, una seria proposta, che individui nei governanti locali e nelle categorie parassitarie ad essi collegati, i primi responsabili della crisi, questi movimenti faranno la fine dei "Vespri siciliani", dei "Fasci siciliani", dei "Separatisti" dell'ultimo dopoguerra. La Sicilia allora si ritrovò in mano agli spagnoli o  all'esercito mandato dal siciliano Francesco Crispi o alla mafia.
Ci ritroveremo, a conclusione di questa rivolta, ancora nelle mani del governo di Lombardo? 
   

Condividi post

Repost 0
Published by diogene - in Attualità
scrivi un commento

commenti

monster beats 02/06/2012 09:56

Alle Arten von Leben, alle Arten von Menschen